Tenuta Percesepe - Country House

La Tenuta Il Centro del gusto

Il Centro del Gusto

Irpinia: Il Territorio

L’Irpinia deve il suo nome alla parola, in lingua osca, che definisce il lupo. Ancor’oggi i suoi boschi brulicano di animali selvatici tra cui il lupo ed il cinghiale. Il territorio è essenzialmente montuoso, essendo diviso in due dall’Appennino meridionale. La vetta più alta, quella del monte Terminio, supera i 1700 metri sul livello del mare ed è meta di escursioni turistiche sia in estate che in inverno. Per la sua origine carsica, questo monte presenta anche un inghiottitoio, chiamato la “Bocca del Dragone”, che ha un dislivello di oltre seicento metri.

Data l’abbondanza delle precipitazioni, numerosi sono i fiumi che attraversano la regione. In particolare si possono segnalare il Calore e il Sabato sulle cui sponde si stende una rigogliosa vegetazione che offre riparo e nutrimento a numerose specie di uccelli.

Molto apprezzato come meta turistica è il lago Laceno, che si adagia sull’omonimo monte a più di mille metri di altitudine. Oltre ad impianti sciistici tra i più moderni e una flora varia e lussureggiante, il Laceno è conosciuto anche per la stupefacente “Grotta del Caliendo”. Un viaggio ammaliante tra cascate e stalattiti, che riflettono i colori dell’arcobaleno, che ben si merita il nome di “corridoio degli incanti”.

Richiami escursionistici sono anche i due parchi regionali, quello dei Monti Picentini e del Partenio, e le due oasi del WWF, una presso la diga sull’Ofanto, non lontano da Conza della Campania, e l’altra nella Valle della Caccia, vicino Senerchia .

Questo paesaggio, così ricco di verde spontaneo e di coltivazioni agricole, ha meritato al territorio la definizione di “Verde Irpinia”. Oggi l’Irpinia è largamente conosciuta grazie anche alla riscoperta delle sue specialità enogastronomiche. Basti pensare ai vini, bianchi e rossi che hanno ottenuto importanti riconoscimenti di qualità, o ai prodotti lattiero caseari che hanno qui una lunga tradizione. Non mancano eccellenze anche nel campo ortofrutticolo come le ciliegie o le castagne e quelle legate all’allevamento, come i salumi.

Pagina: 1 - 2